07 Gennaio 2019  15:03

Ecodom, 2018 in crescita

Roberta Broch
Ecodom, 2018 in crescita

Sono 105.516 le tonnellate di Raee gestite dal sistema collettivo, che auspica azioni dirette dello Stato per intercettare i flussi di rifiuti illeciti

Sono 105.516 le tonnellate di Raee provenienti dai nuclei domestici che Ecodom ha gestito nel 2018, in crescita rispetto alle 104.614 tonnellate dell’anno precedente. Tra i rifiuti domestici trattati dal consorzio prevalgono lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, forni, cappe, stufe elettriche, boiler, microonde (Raggrupamento R2) che rappresentano il 62% del totale, mentre il 35% è costituito da frigoriferi, congelatori, grandi elettrodomestici per la refrigerazione, la conservazione e il deposito di alimenti (Raggruppamento R1). Il restante 3% comprende monitor, tv e apparecchiature illuminanti.

 

Dalle oltre 105mila tonnellate di Raee, Ecodom ha ricavato 62.758 tonnellate di ferro, pari a 179 volte il peso della copertura della Galleria Vittorio Emanuele di Milano oppure 8 volte quello della Torre Eiffel, 1.951 tonnellate di alluminio, pari a 2,3 milioni di caffettiere, 2.098 tonnellate di rame, pari a 23 volte il peso del rivestimento della Statua della Libertà, e 10.882 tonnellate di plastica, pari a 30,2 milioni di cestini da ufficio.

 

Giorgio Arienti, direttore generale di Ecodom, commenta: “I risultati confermano un primato che dura ormai da undici anni; ma più che dei risultati quantitativi, siamo particolarmente orgogliosi delle performances qualitative della nostra attività, sia perché il corretto trattamento dei Raee attuato dal Consorzio ha consentito di recuperare quasi il 90% di materie prime seconde, sia perché su un totale di circa 45.000 ritiri dai Centri di Raccolta effettuati nel 2018 nel 99,8% dei casi abbiamo rispettato i tempi concordati tra il Centro di Coordinamento Raee e Anci. L’Europa però impone al nostro Paese traguardi sempre più sfidanti: nel 2019 il target di raccolta sarò pari al 65% dell’immesso sul mercato. È quindi indispensabile che lo Stato italiano intervenga per intercettare i flussi di Raee gestiti al di fuori del controllo dei Sistemi Collettivi e che introduca sanzioni amministrative e penali commisurate all’entità sia dei profitti illeciti sia dei danni ambientali e sociali provocati”.

Contenuti correlati : Ecodom Raee Giorgio Arienti

EDITORIALISTI

  • 28 Febbraio 2019
    VENDERE? SÌ, MA COME?
    Esiste la vendita perfetta? E se fosse, in cosa consiste? Provate a digitare su Google (io l’ho fatto), e vedrete la...
Arianna Sorbara - Progetto Cucina

ACCADDE OGGI

  • 18 Marzo 2015
    Accordo di Federmobili per la logistica
    Federmobili ha sottoscritto un accordo quadro nazionale per la fornitura di servizi di logistica integrata con caratteristiche adatte alle necessità dei rivenditori di mobili.

Ricevi la Newsletter!

Cucine e Built In

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy